“Avere più tempo” nell’arco della giornata? Vediamo 3 consigli pratici.

"Mi piacerebbe ma non ho tempo". Ne siamo veramente sicuri?

Forse anche a te capita di chiederti:

"Come è possibile che corro tutto il giorno come un maratoneta e non riesco a fare tutto quello che dovrei?"

Alcuni tra i motivi possibili sono:

  • cerchiamo di svolgere troppi compiti a volte contemporaneamente
  • ci dedichiamo ad attività consuma tempo 
  • ci mettiamo incondizionatamente a disposizione delle altre persone

e quando le ore della giornata non bastano ci ritroviamo a pensare che sia normale essere sempre a corto di tempo.

La soluzione non è avere più tempo, è utilizzare il tempo che abbiamo in modo efficiente.

Hai mai pensato: "Ci vorrebbero giornate di 28 ore..."?

Io si in passato, poi ho realizzato che se abitualmente mi incasino le 24 ore della giornata infilandoci tutto ciò che riesco senza un criterio anche avendo più ore la situazione non cambierebbe.

La soluzione non è il numero di ore di cui disponiamo piuttosto come utiliziamo quelle ore.

Di norma ero talmente impegnato nell'arco della giornata a correre che non mi ero mai fermato per controllare se la direzione fosse giusta.

Per esempio non avevo pensato alla differenza tra essere IMPEGNATO ed essere PRODUTTIVO.

IMPEGNATO significa svolgere tante attività che consumano tutto il tempo di cui disponiamo e che non è detto ci consentano di realizzare ciò che vogliamo.

PRODUTTIVO significa sapere quale è il risultato che vogliamo ottenere e privilegiare le azioni che ci avvicinano al risultato voluto evitandone altre ossia stabilire PRIORITA'.

Hai mai sentito nominare la legge di Pareto detta anche legge del 80-20?

Semplificando tale legge dice che 80% dei risultati che ottieni dipendono dal 20% delle azioni che intraprendi (PRODUTTIVO) e viceversa 80% delle azioni che intraprendi (IMPEGNATO) portano al 20% dei risultati che ottieni.

3 accorgimenti di immediata applicazione per "avere più tempo".

A questo punto cosa fare per "avere più tempo"?

Sono stati scritti libri e si tengono corsi su questi argomenti, la mia finalità è quella di condividere suggerimenti semplici che io utilizzo e che puoi applicare immediatamente.

 

1 - Stabilisci cosa è veramente importante per te.

SCRIVI quali sono i RISULTATI importanti per te che vuoi realizzare!

RILEGGI quello che hai scritto più volte al giorno per manterere la focalizzazione e sapere quali sono le azioni da intraprendere.

 

2 - Programma in anticipo tramite una agenda (meglio con formato settimanale) tutte le attività e gli impegni che prevedi di svolgere nel arco della settimana.

Inizia riportando in agenda le ATTIVITA' CHE DEVI SVOLGERE con orari imposti (lavoro, ...).

In seguito pianifica nei momenti rimasti disponibili le ATTIVITA' CHE VUOI SVOLGERE perchè ti consentono di realizzare ciò che per te è importante.

In questo modo puoi verificare immediatamente e con chiarezza come stai impiegando il tuo tempo.

 

3 - Impara a dire "NO".

Se concedi la tua disponibilità a chiunque alla fine non ti rimarrà tempo per te, sono d'accordo che è giusto dedicarsi ad amici e parenti se fatto con equilibrio.

 

 

Hai trovato utili queste informazioni? Condividile:

Posted by Righi Mirco

2 comments

ROBERTA ESPOSITO

C’è un elemento che aggiungerei alla riflessione e che, almeno personalmente, è determinante nel farmi saltare i piani organizzativi e di gestione delle attività: il consumo di energie a livello emotivo.
Provo a spiegarmi meglio: a volte le attività che DEVO FARE mi richiedono un consumo energetico talmente elevato che, pur avendo programmato altre cose che VOGLIO FARE non riesco a farle.
La questione si pone dunque personalmente, più che su un mero piano organizzativo, su un piano di gestione emotiva dello stress derivante dalle cose che si devono fare. E’ importante partire da una buona base organizzativa e di “scelta” delle attività, tuttavia non sottovaluterei l’aspetto emotivo connesso alle attività sia esse obbligatorie o “opzionali”. A presto, Roberta

Ciao Roberta,
grazie per il tuo contributo, sono d’accordo al 100%. Prendersi cura del aspetto energetico legato alla sfera emotiva è fondamentale e le strategie per farlo possono essere varie e diverse.
Nei prossimi giorni scriverò della mia esperienza personale in tale ambito con la speranza di donare alcuni spunti interessati ed utili.
Ti ringrazio nuovamente Roberta.

Lascia un commento

Cliccando sul tasto “Submit Comment” dichiari di accettare i “Termini di utilizzo”, nonché di avere almeno 18 anni e di acconsentire al trattamento dei tuoi dati personali per il servizio “Commenti”, come indicato nella “Informativa privacy”.